FaceApp, l'app del momento diventata virale negli ultimi giorni e che ha conquistato molte persone, tra cui anche moltissimi vip, potrebbe compromettere la tua privacy.

Negli ultimi giorni i social Network come Facebook e Instagram sono stati invasi da una miriade di foto di volti invecchiati realizzate con FaceApp che consente agli utenti di applicare dei filtri sui selfie che caricano. Quest'app è nata nel Gennaio 2017 ma è diventata popolarissima con l'aggiunta del filtro invecchiamento che è in grado di modificare il tuo volto e mostrarti come sarai da vecchio.

Ma perchè la nostra privacy potrebbe essere in pericolo? Le foto che fine fanno una volta caricate?

I dubbi nascono perchè FaceApp è realizzata da Wireless Lab, una piccola azienda con sede in Russia il cui governo è stato accusato di aver interferito con le elezioni presidenziali statunitensi del 2016. Ma in realtà tutti i dati catturati dall'app vengono memorizzati sui server situati negli Stati Uniti.

Inoltre per poter utilizzare l'app è necessario concedere l'accesso alla fotocamera e alla galleria del dispositivo e così facendo si autorizza FaceApp ad accedere a tutte le tue foto personali che possono contenere anche i volti di altre persone. Oltre alle foto, l'app avrà accesso anche a tante altre tue informazioni come indirizzo IP, browser utilizzato, email ecc. La politica sulla privacy di FaceApp inoltre rivela che le tue foto e tutte le informazioni raccolte su di te possono essere trasferite ai suoi affiliati e fornitori di servizi in tutto il mondo, quindi anche in Russia, passando da un server all'altro o ceduti ad aziende terze con lo scopo di fornire pubblicità mirata o per migliorare il servizio offerto.

Pensi che utilizzando FaceApp la tua privacy è a rischio? L'hai già scaricata e creato le tue foto o preferisci non utilizzarla per essere sicuro di preservare la tua privacy? Potrai dirmi cosa ne pensi nei commenti 😉